Asolo (TV)

Definita da Giosuè Carducci la Città dei cento orizzonti, Asolo è uno dei centri storici più suggestivi d’Italia. Raccolta entro le antiche mura che si diramano dalla Rocca, fortezza del XII° secolo, conserva in ogni scorcio testimonianze della sua millenaria storia. Luogo di fascino sui dolci colli asolani, Asolo fu meta di poeti e scrittori, artisti e viaggiatori, che qui trovarono ispirazione ed armonia. Tra questi il poeta inglese Robert Browning, la Divina del teatro Eleonora Duse, il compositore Gian Francesco Malipiero, la scrittrice e viaggiatrice inglese Freya Stark. Una visita ad Asolo permette di conciliare il gusto per la storia e la cultura con i piaceri della tavola. Nelle osterie, nei ristoranti, nei caffè e nelle enoteche che si affacciano sui caratteristi portici e sulle piazze si possono gustare ottimi piatti preparati con i migliori prodotti locali e legati alla tradizione culinaria veneziana, come gli sfiziosi cicchetti . Il tutto accompagnato da un frizzante calice di Asolo Prosecco Superiore DOCG, eccellenza della nostra terra.

Informazioni

Programma

La Merenda nell’Oliveta di Asolo è una giornata di relax e di divertimento immersi nel paesaggio olivetato. Sono previste attività come degustazioni di olio Evo locale e laboratori per adulti e bambini.

Programma: I Cento Orizzonti di Asolo, decantati dal poeta Giosuè Carducci, si riflettono anche nella natura dei nostri colli. La millenaria storia di Asolo da frutto ogni anno nelle preziose olive introdotte nel periodo di passaggio tra i Veneti antichi e i romani che fondarono il municipium di Acelum e che crescono rigogliose nella latitudine più settentrionale d’Europa.

Biodiversità e storia si combinano in armonia in un paesaggio di bellezza unica.

I partecipanti a Merenda nell’Oliveta godranno di questa unicità in una passeggiata tra gli ulivi e le antiche mura medievali, con una ristorante pausa nel piccolo sagrato della duecentesca Chiesetta di San Martino

Nel corso della giornata due esperti dell’Istituto Agrario Parolini di Bassano del Grappa proporranno degli interventi sull’olivicoltura sostenibile, sulla qualità dell’olio e sul recupero delle vecchie varietà autoctone di olivo che l’Istituto sta portando avanti.

RITOVO: Loggia della Ragione, centro storico di Asolo