Parco Regionale dell’Olivo di Venafro (IS)

Il Parco Regionale dell’Olivo di Venafro è la prima area protetta dedicata all’olivo, unica nel suo genere nel Mediterraneo. La sua istituzione intende promuovere e conservare l’olivicoltura tradizionale che a Venafro ebbe fasti e splendori, tanto che i Romani ritenevano l’olio prodotto in loco il più pregiato del mondo antico. Nessun luogo al mondo coltivato ad olivo, infatti, può vantare simili tradizioni e citazioni letterarie. Il Parco è anche occasione di riscatto per un territorio penalizzato negli ultimi decenni dall’incuria e dall’abbandono, a dispetto delle sue qualità paesaggistiche, naturalistiche e storiche.

 

Informazioni

Programma

Il “Giardino degli Olivi Patriarchi” che ospiterà la “Merenda nell’Oliveta” sarà arricchito da una tavolata che servirà ad accogliere la presentazione di prodotti tipici locali, quali: il biscotto venafrano, l’insalata venafrana, vino, pane e olio dei produttori dell’area. Un minicorso di introduzione all’assaggio dell’olio, degustazione dell’olio EVO con racconti particolari legati alle tradizioni storiche del luogo, arricchiranno l’evento. La “merenda” si svolgerà, inoltre, alla presenza di esperti: olivicoltori, frantoiani, storici, ecc. Nel corso della stessa Merenda si potrà assistere al posizionamento (da parte dei ragazzi del Gruppo Scout Agesci Venafro 4)  di alcuni bruchi (Pieris Brassicae e Papilio Machaon) che poi diventeranno farfalle, riproducendosi in loco eternamente sulla Buddleja Davidii o pianta delle farfalle, messi a disposizione dall’Associazione Tototravel per il progetto “20 Regioni in 20 Giorni a impatto 0” che la l’Ente Parco ospiterà nella stessa giornata del 16 maggio. Il pomeriggio intero verrà ripreso dalla troupe documentaristica dell’Associazione Tototravel (le immagini saranno trasmesse su spazi televisivi e su network dedicati al turismo e all’oleoturismo). La presentazione dei prodotti e la degustazione degli stessi, si terranno presso Palazzo Liberty nei locali della mostra dedicata al Paesaggio rurale storico del Parco a partire dalle 17.00.

PROGRAMMA

15.00 – Palazzo Liberty – Incontro con l’Associazione Tototravel e presentazione del Progetto “20 Regioni in 20 Giorni a impatto 0”

17.00: Arrivo presso il Parco e piantumazione della pianta che accoglierà i bruchi;

17.30-19.00 (circa): presentazione dei prodotti tipici locali ad opera degli esperti e dei produttori, degustazioni e riprese video degli eventi.

Luogo facilmente accessibile anche per le persone con disabilità. Ai partecipanti verrà distribuito materiale didattico e divulgativo prodotto dall’Ente Parco. L’evento è realizzato nell’ambito del Progetto “20 Regioni in 20 Giorni a Impatto 0” in collaborazione con Associazione “Tototravel”, Associazione Olea mediterranea, Associazione Cippus Informamolise e Fondazione Mario Lepore Onlus.