Sammichele di Bari (BA)

Impreziosito dal castello, dai mascheroni in pietra e dai menhir, Sammichele dà il benvenuto ai visitatori con il profumo stuzzicante della zampina. Nella zona centrale della Terra di Bari, Sammichele dista 28 chilometri dal capoluogo. Con un tuffo nel passato tra il XVI e XVIII secolo, ci si ritrova al cospetto del Castello Caracciolo, oggi Museo della Civiltà Contadina, al centro di numerose vicende che ne determinarono il cambio di signorie fino a quella dei duchi da cui ha ereditato il nome nel 1797, che lo fecero restaurare dandogli l’attuale aspetto. Nella piazza spicca l’Arco dell’Orologio mentre, nelle strade, ci si lascia sorprendere dalle maschere apotropaiche in pietra. La devozione del paese si manifesta nelle chiese, come quella della Maddalena costruita nel Seicento sul sito di una cappella medievale mentre la matrice dedicata a Santa Maria del Carmine è in stile neoclassico. Lungo la vecchia strada per Taranto ci si imbatte in due menhir, uno alto circa due metri l’altro poco più di un metro, testimonianze di antichi insediamenti. Tutto da gustare è il piatto tipico di Sammichele, la zampina, celebrato in una popolare sagra da leccarsi i baffi.

Informazioni

Programma

La Merenda di Sammichele di Bari (BA) si svolgerà presso Lama San Giorgio, macchia mediterranea autoctona dalla quale poi ci inoltreremo attraverso antichi tratturi di campagna che costeggiano alcuni tra i più caratteristici uliveti di Sammichele di Bari.

RITROVO Viale della Rimembranza c/c Comune di Sammichele di Bari – Museo della Civiltà Contadina

PROGRAMMA COMPLETO

1 parte:

A cura di Pro Loco di Sammichele di Bari trekking. passeggiata nella natura attraverso la scoperta di mondi ancora incontaminati per poi immergerci nei territori campestri coltivati ancora con le tecniche agricole di un tempo, caratteristiche del nostro territorio. all’arrivo in paese, degustazione del panino con la zampina e poi visita al Museo della Civiltà Contadina con particolare riguardo alla stanza dell’olio. Finale sul terrazzo del castello con la presentazione dell’olio della nostra terra e delle sue caratteristiche organolettiche.

2 parte:

Assaggio di olio EVO in Museo a cura di Assoproli Bari degustazioni guidate di olio EVO per tutta la famiglia per promuovere una sana cultura dell’olio in maniera divertente e consapevole. Due percorsi paralleli per genitori e figli: – lezione di assaggio per gli adulti e un minicorso per i bambini alla scoperta del magico mondo dell’olio

Mattina  8.00 – 13.30  (in collaborazione con Pro Loco)

Pomeriggio 15.30 – 17.30 (in collaborazione con ASSOPROLI)

In caso di maltempo si rinvia al 27 giugno